Foto Canyon Valli CupeSentiero Canyon Valli Cupe Il sentiero, che collegava - fin dal IX° sec. - quattro monasteri Basiliani e, più tardi, i cantieri Borbonici del carbone, si sviluppa in un fitto bosco di leccio e di altre specie tipiche della fascia fitoclimatica del Lauretum.
Lungo il percorso, il visitatore ha l’opportunità di conoscere le piante arbustive e arboree tipiche della nostra macchia mediterranea (albero della manna, della gomma da masticare, della ciofeca, ecc.); di riposarsi sotto l’ombra degli alberi in quattordici punti sosta e quattro piazzole dei carbonai, attrezzate con rustiche panche di legno, per ammirare - tra l’altro - la ricostruzione di vecchie “carvunere”, di una “gebbia” (sistema di irrigazione arabo), di una “carcara” e di un “pagliaru”.
Il canyon, unico in Italia per caratteristiche geo-morfologiche, è ricco di specie vegetali di rara bellezza. Tra queste spicca la presenza della rarissima Woodwardia radicans (o Felce bulbifera), vero e proprio fossile vivente di cui si sono trovate tracce che risalgono a circa 350 milioni di anni.
Altrettanto ricca è la fauna, rappresentata da specie rare e molto belle come la salamandrina dagli occhiali, il nibbio, il gufo reale e comune , il gheppio, il corvo imperiale, l’avvoltoio egiziano e tanti altri animali da ammirare e da rispettare.
Qui la natura si confonde con il mistero e la leggenda della città “perduta” di Barbaro. La città di Barbaro, secondo i miti e le leggende tramandate da una ricca tradizione orale, sparì per l’ira di Orlando, paladino di Carlo Magno, il quale per sconfiggere gli arabi al tempo delle invasioni, decise di distruggerla.

PROGRAMMI CONSIGLIATI ALLE SCUOLE

Itinerari:

  1. Musei etno-naturalistici (fauna e flora) e centro storico di Sersale;
  2. Canyon Valli Cupe - Cascata Campanaro - Centro Storico a scelta o fattoria didattica;
  3. Canyon Valli Cupe - Parco Giganti - Centro storico a scelta o fattoria didattica;
  4. Gole e cascatelle del Crocchio - Cascata Campanaro – Gigante Buono - Centro Storico Sersale e Artigianato (itinerario adatto anche ai bambini di età inferiore a 8 anni);
  5. Cascata Campanaro- Ecomuseo Pietra del Ruvazzo – Centro storico a scelta o fattoria didattica (itinerario adatto anche ai bambini di età inferiore a 8 anni).
Periodo consigliato per le visite guidate: tutto l’anno.
Le scuole interessate possono richiedere soggiorni anche di 2-3 giornate.
 
Costo visita: 3 € a studente (nel prezzo è compresa la guida, il caschetto antinfortunistico, l’assicurazione sui sentieri e l’ingresso ai musei).
 
Il pranzo (a prezzi modici) può essere prenotato in ristorante o presso la fattoria didattica.
In fattoria è possibile studiare dal vivo le principali specie animali da allevamento nel loro ambiente: vacche da latte, pecore, capre, suini. E’ possibile, altresì, seguire le fasi di raccolta e lavorazione del latte nel caseificio aziendale. Si possono inoltre condurre e cavalcare cavalli e asini.
 
Nei mesi di ottobre e novembre gli studenti e i professori possono anche raccogliere le castagne nei secolari castagneti da frutto della zona. Nella fattoria didattica si potranno gustare le caldarroste.
 
Contatti:
Coop. Segreti Mediterranei Via C. Borelli 88054 Sersale (CZ)
Cell. 3338343866- 3349174699
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.